Il Trop Runner (e IronMan) Sergio Viganò oltre a dare la paga a gran parte dei tesserati VP Group (e lui dice che ancora "deve fare la gavetta"), da quest'anno si è messo a disposizione della truppa pisellata per lo Smart Training, sedute di allenamento in cui ha spiegato e continua a spiegare come perfezionare la cassetta degli attrezzi che ogni runner dovrebbe portare sempre con sè.

Sergio adesso ha deciso di regalare al Gruppo qualche Pillola Smart Training che ho pensato di condividere anche qui sul sito del negozio: ecco la Pillola Smart Numero 23

L'appuntamento con lo Smart Training è ogni sabato con ritrovo alle 13 in negozio (l'allenamento è gratuito!)

Il Triathlon e la corsa sono sport sicuramente individuali, entrambi si basano sulla prestazione del singolo, si misurano con la sfida tra l’atleta e gli avversari o tra l’atleta e il cronometro.

Questo è vero finché ci troviamo sul campo di gara, perché, a mio avviso, fuori dal campo gara sia triathlon che corsa sono decisamente sport di squadra.

Solitamente e sfortunatamente mi trovo spesso ad allenarmi da solo e proprio per questo ho potuto apprezzare maggiormente il trovarmi all’interno di un gruppo, riscontrando importanti benefici che vanno ben al di la della compagnia, ma si traducono in un vero e proprio incremento delle prestazioni.

Da Gennaio ho iniziato ad allenarmi regolarmente con un gruppo di nuoto, chi mi conosce sa bene che l’acqua non è mai stata il mio ambiente preferito, se potevo evitare di entrarci lo facevo.

Il primo vero beneficio che ho riscontrato è stato un vero e proprio aumento della voglia di allenarmi e della passione nei confronti della disciplina… allenarsi in una squadra rende oggettivamente tutto più leggero e divertente, ci aiuta a trovare la motivazione quando la scelta tra il divano e l’allenamento sembra scontata.

In gruppo si migliora molto più rapidamente, insieme è molto più facile sopportare la fatica e la durata degli allenamenti.

Ovunque andiamo c’è sempre qualcuno più forte di noi, avere la possibilità di allenarsi e osservare qualcuno che ha più esperienza ci aiuta a migliorare più rapidamente per semplice imitazione.

In gruppo si crea competizione, della sana competizione, fatta di passione per lo sport e rispetto dell’avversario… la competizione è positiva, ci aiuta a dare sempre qualcosa in più e a portare il nostro limite un po’ più in la, di conseguenza ci fa crescere.

La squadra è sicuramente un ambiente che, al di fuori dell’aspetto prestazionale, ci aiuta a staccare, un allenamento di recupero in compagnia fatto di risate e magari di una sana birra con Christian è sicuramente un piacevole modo di concludere la propria giornata.

La squadra è un ottimo modo di condividere le proprie esperienze, i propri dubbi e i propri problemi…troverete sempre qualcuno disposto ad aiutarvi o a darvi un buon consiglio.

Questa pillola è stata volutamente più breve e meno tecnica, spesso ci focalizziamo troppo su finezze tecniche, alimentazione e integrazione quando i veri punti di forza dello sport sono la condivisione e l’amicizia.

Non riducete la vostra iscrizione a un gruppo a una tessera, provate a viverlo, sarà sicuramente l’asso nella vostra manica.

 

Sergio Viganò